ASPETTANDO IL NATALE

696211363_1563230

ASPETTANDO IL NATALE

Il mio cuore s’intenerisce
nell’ascoltare la novena.

Mente sfoglia il libro del tempo,
attenta scorre su scie di sentimenti,
adombrate da forti emozioni.

Presepi di Natali scorsi
illuminano istanti felici
di un cuore innocente.

Albero addobbato
con festoni e palle colorate
tutto illuminato da mille luci:
ansia di bimbo per doni sperati.

Amor di nonni e genitori,
ricorda quel cuore,
sente ancora le carezze
e …..l’amore!

La luce all’orizzonte

La luce all'orizzonte
La luce all’orizzonte

La luce all’orizzonte

E’ insonne la mia notte

vuole compagnia certa

spera nel mio conforto.

 

Vuole parlare della luna

e delle moltissime stelle

che la riempiono sempre.

 

Sono lì a scrutare l’uomo

 lasciandolo  fantasticare

oppure ascoltando sospiri.

 

Si allungano le ore sempre

il tempo è lento, sembra dare

spazio ai pensieri chiacchieroni.

 

Or stanca la notte di compagnia

mi ringrazia con un raggio di luna

sperando che accolga con amore

 

… la luce all’orizzonte!

 

 

 

 

In una notte di mezz’estate

blog,scrittorediemozioni,poesia,notte,estate,filippo,salvatore ganci,poeta

 

Cadenzata risacca
m’accompagna
questa notte sulla riva
e la schiuma argentata
sotto riflesso di luna
trepida sull’onda nera
come l’anima mia.

Sulla via bianca
che posta sul mare
s’incamminano
i miei ricordi,
verso la luna.

Chimere ormai
d’un abbraccio d’amore
piene d’emozioni

Come quella notte, sento
del mare le  struggenti note ,
testimoni di un grande amore.

Ma il chiarore
dell’alba, rischiara
la forza dell’amore
e si dissolve
sulla prima onda d’orata

Luna traditrice
mi condanna
schiuma d’onda
mi consola

-La Passione- di un Uomo

Settimana Santa!
Quadri santa

Percuote sulla schiena
la frusta e Corona di spine,
ferisce.

http://www.girodivite.it/IMG/jpg/via_crucis.jpg-AMORE-  sostiene
il peso della croce,
che porta sulle spalle.

Pagani chiodi, su croce
un corpo umiliato piantano,
nuvole oscurano cielo.

– Padre, perdona loro,
perché non sanno, quello che fanno  –

LANCIA FERISCE A MORTE!

Ecco l’Agnello di Dio!

L’Annu Novu (L’Anno Nuovo) Buon Anno!

 
http://tbn1.google.com/images?q=tbn:ms5N_0g1r20xaM:http://www.fotosearch.it/bthumb/csk/CSK218/KS13032.jpg
 
Nasciu!..nasciu la criatura!
accummigghiatu sta!
Tutti lu talianu e dicinu:
– Che beddu –
– Chi eni tranquillo! –
– Che bravu!-

Sulu lu nannu dici:
– L’assatilu crisciri,
poi…putemmu diri comu eni.
aggiungi la matri…..
– Li me speranzi su…
chi chissu e megghiu di latri! –
Si risenti lu patri e dici:
– I me figghi su tutti…
comu ammia, boni! –
facemo festa..
nun vattiamulu
primu di lu tempu!
Traduzione: L’anno nuovo
E’ nato!..è nata la creatura (neonato)
Molto coperta sta (sottolinea la

delicatezza)
tutti la guardano e dicono:
che beddu, ch’è tranquillo (non è

nervoso o piangente-vuol dire che sta

bene), ch’è bravo (riferendosi alla

positività della creatura)

solo il nonno dice -lasciatelo crescere.

poi..possiamo dire com’è (veramente)
aggiunge altro la madre:- Le mie

speranze che questo (figlio) è meglio

degli altri… si risente (dai discorsi fatti)

il padre (in quanto si mette in dubbio

sin da ora le qualità del figlio(e della

famiglia):- I miei figli sono come a me-

-Buoni (brave persone) [e per tagliare

il discorso]- festeggiamo… (finendo con

un ammonimento)…
Non Battezziamolo primo del tempo!
(detto dialettale per indicare…non

creamo altre personalità che per ora

non è il momento)

SPERANZA E VERITA’

Speranza e verità



Modifica
Domenica in versi Natale in versi
http://www.ariberti.it/scuola/irc/natale/img/nativita_caravaggio.jpg
Chiari e scuri
delineano
Natività.

Dove,
figure sacre
colpiscono
animo umano.

Ignudo Bambin Gesù, 
profuonde altruistico amor
sotto sguardo di Maria
empito d’amor materno,
preordinata al dolor
per la salvazione di tutti.

Trascendale angelo,
evidenzia la redenzione.

Dipinto esprime
forte simbolismo
di speranza e verità.

Intimorisce
piovra
che trafuga

Aranci e Limuna

natura_morta_con_arance_e_brocche_cm_70x80.jpg
Aranci e limuna
China eni la campagna
di giallu splindenti eranciu duratu.
Comu lu suli i la matina  chiddu di la sira
‘mezzu lu virdi di li foggli e l’irbuzza frisca
tutticosi ccummigghiati i l’acquazzina
pari chi si lavano pi megghiu appariri
a lu sguardu disidirusu ‘un picciriddu
di passaggiu  a lu patruni
pì fallo priari.
 
 
Ricurdannu a tutti
zagari        udurusi,
ciavuriano ancora l’ariu
culura mediterrani
appartinenti a na’
isola spiciali
a me’ terra!

TRADUZIONE:-

piena è la campagna
di giallo splendente
e
arancio dorato

come il sole
della mattina
e
quello della sera

in mezzo al verde
delle foglie
e
l’erbetta fresca

il tutto
coperto
della brina

sembra che si lavano
per meglio comparire
allo sguardo desideroso
di un bambino
di passaggio
o al padrone (proprietario della terra)
per farlo rallegrare.

ricordando a tutti
zagare odorose
annusano ancora l’aria

colori mediterranei
appartenenti a una
isola speciale

ARRIVA LA NOTTE

                                                       Si spegne il sole
http://sl.glitter-graphics.net/pub/399/399214ijglr2r2xc.jpgdietro l’orizzonte,
tenue luce di luna
riflette sua figura
in pozzanghera,
dove sbadatamente
metto piede
interrompendo
il corso dei pensieri miei.

Noto lo scuro della sera
che avvolge con un manto la natura,
dove stelle brillano
come tanti piccoli diamanti,
creando ricami di rara bellezza.

Sguardo estasiato fantastica
 tra mitiche figure leggendarie
dove animo umano
corre alla ricerca
di un eterno amore