BEFANA IRRIVERENTE

815429908_1324027

Nella notte di tramontana
arriva la befana

veste l’abito scuro
e in testa un casco duro
lenta lenta e tutta sola
con la scopa nel cielo vola.

Porta doni e caramelle
a tutte le zitelle

porta carbone nero
a tutti quelli con l’aspetto altero…

porta tante cassate
a tutti quelle innamorate
e a te che sei piccolino
ti regala un giochino
ma se tu sei un “grande”
ti porterà delle rosse mutande
e per finire se non sei contento
t’inviterà a ballare  un dolce lento.

Oh befana irriverente
fai felice oggi, tutta la gente!

(4 MANI CON ROCRISA)

BEFANA IRRIVERENTE

815429908_1324027.gif

 

Nella notte di tramontana
arriva la befana

veste l’abito scuro
e in testa un casco duro
lenta lenta e tutta sola
con la scopa nel cielo vola.

Porta doni e caramelle
a tutte le zitelle

porta carbone nero
a tutti quelli con l’aspetto altero…

porta tante cassate
a tutti quelle innamorate
e a te che sei piccolino
ti regala un giochino
ma se tu sei un “grande”
ti porterà delle rosse mutande
e per finire se non sei contento
t’inviterà a ballare  un dolce lento.

Oh befana irriverente
fai felice oggi, tutta la gente!

befana copert pn finita.jpg

QUATTROMANI CON ROCRISA

….è PASQUA

Lascio  che  luce  illumini
sempre  il cuore
perchè  male possa essere confinato
nell’angolo del perdono.

pasqua2009.gifPer avere la pace del cuore
voglio bere anch’io
quel calice amaro ogni giorno
con chi soffre, solo allora gusterò
i colori caldi della primavera

..voglio fuggire dal grigiore dell’ inverno
perchè come pioggia ho pianto
il dolore e la disperazione del fratello.

….non fa paura il temporale
se la mano è stretta all’altro,
se lo sguardo si accarezza
in un abbraccio.
e se arriveranno le tenebre
a coprire il sole
aspetteremo genuflessi
la luce del Signore.

E’ Pasqua del Signore.
ogni giorno lui risorge
…nel mio cuore

TRA SOLE E LUNA

TRA SOLE E LUNA....
graficaF8  by Filippo Salvatore Ganci

 

L’ultimo bagliore di luna

risveglia l’amato sole

e scappa

dall’ oblunghe braccia protese

dei suoi calorosi raggi.

Come un sogno

che svanisce all’alba

così la notte si ritira

nel cono d’ombra

donato

dalla piega del tempo.

Prorompe

tra seni di vallata

ansante luce

a dichiarar suo desio

alla natura umida di rugiada

d’incontrar l’amata luna.

 

Abbagliata pallida luna

che al lor apparir scompare

non per sua colpa, ma dall’irruenza

che se pur d’amor nata, amor adombra

impedendo il suo apparire evanescente

che al cospetto del sole morire pare.

 

Ma è la notte che la fa regina

quando l’ardore dell’amato smorza

e nella tristezza della sua rovina

piange la luna perle luminose

che del sole hanno il bagliore

e della luna dolcezza d’amore.

Impossibile sogno in cuor cullato,

seguiterà il sole suo richiamo forte

che offuscar farà a sua insaputa

l’etereo splendore di un timido apparire.

Oggi, ieri e domani

Oggi, ieri e domani
graficaF8 by Filippo Salvatore Ganci

Oggi, ieri e domani

Se nel sentiero intravedo il sasso

o in salita il mio cammin diventa,

succede a volta di fermare il passo

e respirar diventa salvataggio.

Che non accada mai e poi mai però

dal cielo immenso il far virar lo sguardo

se nel percorso nube s’intromette

e nella resa vedo l’evidenza.

Nel raccogliere i grani della rena

che nel cuore la clessidra fa cadere,

io vivo ancor l’amore per il mondo

scordando il dolor che ho sopportato

per strenue battaglie di triste vita

e ravvivar con momenti gai l’inganno.

Oggi mi vesto con rider di bimbi

e navigo sull’onda in mar aperto.