SOLO DI NOTTE

SOLO_DI_NOTTE

E’ l’amica notte che mi trova

nei deserti  del  mio cuore

tra riposi di battiti mescolati.

 

Spesso mi trova in prossimità

di dolce solitudine che rider fa

pensieri d’un canuto tempo .

 

E l’anima insonne scava abissi

con oblunghe unghie funestate

a cercare emozioni splendenti.

 

Avvinghiato è il  corpo al letto

da steli di rose carichi di spine

e vetro, fatti a pezzi dell’alterigia.

 

Non c’è la fede che mi rassicura

ormai dorme beata disgiunta da me

non ho una orazione che la svegli.

 

Affogo nel nulla di passate stagioni

non v’è più la speranza che mi aiuta

a combattere ancora in questa vita.